giovedì 16 febbraio 2012

TIMBRI DIY in dispensa


Era da tanto che volevo provarci, dato che col disegno progrediamo molto mooolto lentamente. Sto parlando dei timbri.
Nella mia “lunga carriera” di imbrattatele ho provato a farli in vari modi: incidendoli sul linoleum e sul legno, intagliandoli nelle gomme e nelle patate… adesso, nel blog di Micio Bigio, ho persino scoperto che esiste un materiale più morbido del linoleum per farli – tale adigraf – e al mio prossimo salto in cartoleria lo cercherò… nel frattempo mi è sembrato il caso di iniziare con la materia prima più semplice e meno dispendiosa: le patate.

Il procedimento è semplicissimo, credo che tutti abbiano provato a farlo almeno una volta nella vita, e Tommi, rivestito del solito sacco dell’immond ehm… ricercato grembiule, ne è stato entusiasta: direi che ancora dobbiamo migliorare la presa e la fermezza della mano durante la stampa, ma credo che questo sarà il primo di una lunga serie…
E voi avete mai provato a timbrare con le patate? :-)

6 commenti:

  1. Ciao, bellissima idea. Ho visto dei post a riguardo dei timbrini su alcuni blog americani ieri e stavo per citarli sul mio blog, quando ho pensato di cercarne un esempio italiano e sei apparsa tu.

    Ti piacerebbe se postassi qualche riga sul mio blog? Vieni a conoscermi cosi' ti renderai conto di cosa parlo...

    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!! Certo che puoi postare due righe, figurati!!

      Elimina
  2. Bellissima questa idea dei timbri, poi con la patata...nulla di più semplice, anche un bel gioco da fare con i bimbi!!!Bravissima!Ti seguirò mi incuriosisce molto il tuo blog!!!!
    silvia

    RispondiElimina
  3. simpatica, facile e veloce idea ^^
    Potrebbe essere utile anche nel decoupage...terrò a mente!
    Arrivo tramite topogina

    RispondiElimina
  4. Che bello questo blog....credo che seguirti sarà un vero piacere!
    Niki

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...