martedì 10 aprile 2012

LIBRI PER BAMBINI #1


La mia passione sono i libri per bambini. In realtà questi sono anche il mio lavoro, un pezzo importante delle giornate di Tommaso e, da oggi, un argomento di questo blog, quindi direi che più che di una passione si tratta quasi di una malattia.
Ma non mi piacciono TUTTI i libri per bambini, ovvio, anzi direi che al riguardo sono piuttosto rompiball... ehm, schizzinosa... ehm, selettiva! Decisamente selettiva. E, dato che il buongiorno si vede dal mattino, sono stata selettiva anche da piccola: i libri che non mi piacevano tanto li mettevo da parte e li sfogliavo così, una volta ogni tanto e giusto per senso del dovere, mentre quelli che mi piacevano godevano di tutte le coccole degli animali domestici e dell'utilizzo forsennato di una Garzantina.

Alcuni di questi libri oggi sono passati a Tommaso; sia chiaro, in prestito temporaneo e
con la condizione stringente di non strapparli e/o spaccarli e/o mangiarli e/o colorarli eccetera eccetera… che il libro per me è un animale sacro e va trattato con rispetto.
Purtroppo il ragazzo è quello che è, che ci volete fare, la delicatezza non è nel suo dna e del suo libro preferito, dopo mesi di bruschi volta-pagina, apri-e-chiudi, leggi-avanti-torna-indietro, è rimasto ben poco. Ma va bene così, perché lui, che ha iniziato a 6 mesi a maneggiare le pagine ed ascoltare storie, ha una confidenza e un legame coi libri che mi fa stringere il cuore e sprizzare d’orgoglio… se qualche sera vedete qualche lampo e meteora di luce, non è un temporale – magari lo fosse! – sono soltanto io che, quando Tommaso in ludoteca invece di giocare con macchinine o ingombranti giocattoli plasticosi chiede dei “bibbri”, emano neutrini e particelle di luce…

E quindi eccoli qui, alcuni dei bibbri preferiti di Tommaso, vecchi e nuovi, comunque bellissimi.

1. SERAFINO E LA STREGA SIBILLA di Valerie Thomas e Korky Paul, Editrice Piccoli
È la storia, semplicissima ma favolosa, della strega Sibilla che vive in una casa tutta nera insieme al suo gatto nero. E che, dopo averci inciampato contro per l’ennesima volta, decide di cambiare le cose con un colpo della sua bacchetta magica…
Le illustrazioni sono ironiche e bellissime, molto old-style, ma dato che questo libro apparteneva a me la cosa è abbastanza naturale… (invece non è affatto naturale che una cosa così bella sia ormai praticamente introvabile!). Le mie pagine preferite sono quelle iniziali e finali, con la casa della strega disegnata in tutti i suoi minuscoli dettagli, dalle lampadine del salotto alle pentole in cucina, dai ghirigori della testiera del letto ai rubinetti del bagno…  da piccola ho passato ore, a rimirarli…
Con questo libro Tommaso ha iniziato a conoscere i colori, indicando col ditino il verde, il giallo, il rosso e il “buuu”.

2. TRE PICCOLI FANTASMINI di Pippa Goodhart e Anna Laura Cantone, Leonardo Publishing
Tre fantasmini giocano a chi è più terrificante spaventando orchi, mostri e streghe. Quando poi decidono d'infestare la cameretta di un bambino, si prendono un vero, enorme spavento. Fine. Sembra poco? Ma Tommaso in realtà ADORA questo libro. Glielo leggiamo da quando aveva 6 mesi e ormai lo sa praticamente a memoria: ulula "Booooo" quando i fantasmini vanno a spaventare i mostri e grida "Mamma, mammina" quando l'orco scappa nel bosco. E’ diventato una specie di testo teatrale, questo libro, che lui recita con abbondante esibizionismo.
E sulle illustrazioni, dico solo questo: AnnaLaura Cantone, bravissima e ironica, è stata il mio primo amore, quando anni fa sono andata alla Fiera del Libro per Ragazzi, a Bologna, e ho deciso che volevo fare l'illustratrice. E, come tutti sanno, il primo amore non si scorda mai.

3. FOTO DI GRUPPO di Gek Tessaro, Edizioni Lapis
La storia è semplice (una scimmia che vuole fare una foto agli animali della savana... sembra facile!?!) e piena di ripetizioni, quindi adattissima a bambini piccoli. Ma soprattutto Gek Tessaro è un genio del colore. I suoi animali sono bellissimi, essenziali ma allo stesso tempo così eleganti... ti fanno quasi pensare che potresti rifarli tu, con ritagli di carta colorata e quattro colpi di pennello, ma è pura illusione.
Tommaso fa i versi degli animali girando ogni pagina: ssssshhh per il coccodrillo che scambia per un serpente, clo clo clo per lo gnu munito di zoccoli, arrgghh per il leopardo e un arrrrrggggghhh particolarmente feroce per il leone.

4. DIECI VIAGGI E UN SOGNO di Meritxell Martì e Xavier Salomò, Gallucci
E’ un pop-up favoloso. In generale io non vado pazza per i pop-up perché, per enfatizzare l’effetto sorpresa, spesso viene sacrificata la qualità delle illustrazioni… invece queste sono bellissime, così dolci e poetiche… dico solo che, dopo aver visto questo libro, mi è venuta voglia di fare un pop-up tutto mio.
Ora, è normale che i pop-up siano roba delicata, e quindi non adattissima a un bambino di diciotto mesi che per aprire le finestrelle stropiccia tutto il cartoncino o magari richiude male una pagina rovinando le pieghe. Ma baratto senza alcuna remora finestre e pieghe per la sua espressione quando abbiamo aperto la prima pagina: incredulo, meravigliato di fronte a tutte quelle casette che si sono “alzate”, così felice da mettersi a ridere, a battere le mani e da volersi portare il libro a letto…

E voi? Quali sono i migliori libri dei vostri figli? Fatecelo sapere, che la nostra biblioteca è in continua espansione… :-)

francesca

11 commenti:

  1. un libro con cui ci divertiamo ancora spesso, nonostante i miei figli siano ormai entrambi maggiorenni è:"chi te l'ha fatta in testa", ce l'hai presente? nell'arco degli anni ne ho regalate parecchie copie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. siii... lo conosco... anche "A ciascuno il suo PROT" (dove PROT sta esattamente per quello che pensi) è fortissimo! Adesso lo prendo... grazie per l'idea!! (è proprio vero che un libro con cui hai giocato e che ti è piaciuto un sacco da bambino ti piacerà sempre!!) :-)

      Elimina
  2. Una bella selezione, la terrò presente! Ma il tuo bimbo riesce a stare tranquillo, mentre leggi??? Io ci ho provato tante volte ma mi sa tanto che il mio, che è un po' più grande del tuo, ha altri interessi per il momento (es: correre tutto il giorno come un forsennato!)...! ;-)
    Beh continuerò a provarci.
    Grazie del bel commento.
    Notte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Clara,
      Tommaso a volte corre, sfoglia le pagine e gioca ad altro, ma vuole comunque che tu continui a leggere; altre volte invece è più calmo (dove, per calmo, s'intende che comunque partecipa alla lettura, indicando i disegni che gli piacciono di più, interrompendo o facendo i versi degli animali); a volte, soprattutto quando ha sonno, vuole leggere in silenzio, abbracciati... comunque secondo me più che seguire il libro dall'inizio alla fine, è importante la familiarità col libro, il fatto di essere liberi e avere voglia di sfogliarlo, guardarlo... da questa familiarità dovrebbero nascere poi l'amore e l'interesse per la lettura... o almeno spero!! :-)

      Elimina
  3. Ciao Fra, complimenti per la nuova rubrica e per il nuovo header!

    Grazie anche per i suggerimenti che mi hai inviato per email.

    Ti auguro una buona serata.
    alex

    RispondiElimina
  4. Grazie al party organizzato da Topogina ho trovato il tuo blog.
    Sono una maestra di scuola dell'infanzia, innamorata chiaramente per i libri da bambino.
    Adoro determinate illustrazioni, le tue devo dire che sono molto belle.
    Complimenti per tutto quello che fai...ti seguirò con piacere.
    Vado a guardare il tuo secondo blog.
    A presto
    Maestra Valentina

    RispondiElimina
  5. Francesca... i primi due sono passati anche da noi!!!
    al momento mio figlio trova bellissimo... la testa tra le favole... ma l'ho preso solo ieri pomeriggio e quindi non sono ancora riuscita a sfogliarlo io... lui lo conosceva perchè la maestra ne ha letto un po' in classe!!

    Ciao baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nooo....davvero hai anche tu Serafino e la strega Sibilla??!? é un mito! io lo adoro!!! :-)
      fammi sapere, quando lo hai sfogliato meglio, come è "La testa tra le favole", così vedo di procurarmelo!! :-)

      Elimina
  6. ciao io ho un bimbo di 9 anni e l'anno scorso si e' innamorato del libro intitolato l'isola delle balene collana a cura di Elena Mutti i libri verdi junior autrice Nina Rauprich (progetto wwf) , mi era atato imprestato tanti anni fa e sono stata ripagata dell'averlo conservato con cura ..mi e' bastato vedere illuminarsi il viso del mio cucciolo!!!
    A presto e grazie per tutti gli imput che dateeeeeeeeeee

    RispondiElimina
  7. per la piu' piccina invece si va di "GIULIO CONIGLIO" :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. giulio coniglio è approdato anche da noi... :-)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...