lunedì 15 aprile 2013

STRISCE: Kamasutra dell'addormentamento coatto

Dopo il celebre (si fa per dire) Kamasutra della cacca, vi presentiamo il Kamasutra dell’addormentamento coatto. Ovvero la nostra quotidiana, lunghissima punizione serale.
Credetemi, siamo degli esperti.
Perché, dopo oltre due anni e mezzo, noi impieghiamo da 30 a 60 minuti ogni sera per addormentare lo gnomo e ci becchiamo in media un risveglio per notte. Il che significa riaddormentarlo da capo alle 3 del mattino o alzare bandiera bianca e trasferirlo nel lettone. Il che ovviamente significa non dormire più.
Senza contare che prima delle dieci e mezzo di sera la frase “Tommi, andiamo a letto” è praticamente un tabù.

Alcuni diranno perché siamo sfigati, ‘che evidentemente la genetica non ha fatto il suo lavoro e se io sono stata – da quel punto di vista – una bimba perfetta che si addormentava subito e non fiatava per tutta la notte, mio figlio invece è l’esatto contrario.
Altri diranno che ce lo siamo meritati, perché lo abbiamo abituato male sin dall’inizio, perché non dovevamo addormentarlo in braccio o spostarlo così presto in un letto più grande. O perché non abbiamo seguito nessun sacrosanto manuale per un corretto addormentamento (o meglio, abbiamo seguito varie teorie, ma con pochissima costanza e ancora meno successo). O per il ciuccio. O per il bagnetto.
Comunque sia, io ho smesso di torturarmi all’idea e ci rido su. Ehm… diciamo che ci provo.
E se anche voi siete afflitti da figli insonni, che prima delle undici di sera non vogliono sentire parlare di letto e nanna, che vi rimboccherebbero volentieri le coperte per poi tornarsene a giocare in santa pace, allora beccatevi tutte le posizioni che abbiamo utilizzato e che utilizziamo tutt’ora per addormentarlo.  Magari riuscite a riderci su anche voi.
Se invece a voi non sono mai capitate cose del genere, allora (con tutta la mia più verde invidia) riuscirete a riderci ancora meglio.
Se invece siete neo-genitori e ancora non avete trovato la vostra strategia di addormentamento, leggete molto moooolto attentamente. E poi archiviate tutto sotto la dicitura “Cosa NON fare per addormentare mio figlio”…

15 commenti:

  1. Ahahaha!!!! Sei geniale, come sempre!!!! e comunque è tutto verissimo! Io sono nella fase 0-9 mesi, "la paziente col mal di schiena"! e comunque, in barba a manuali e a ogni altro ottimo consiglio di genitori afflitti dalla nanna del figlio, proseguo imperterrita nella mia tecnica dell'addormentamento in braccio... tra qualche mese ti dirò dove arriveremo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. arriverai alla visita ortpedica e ai cerotti nella schiana, garantito!! :-P

      Elimina
  2. sei geniale... davvero! come dice Stefania!!!
    la nostra fase con la quarta cucciola? ...ZERBINO dalle 2 di notte! ma non si può continuare così ...eh no!
    abbracci grandissimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già solo il fatto che tu stia parlando del QUARTO ti da lo status di autorità sull'argomento e il pieno e insindacabile diritto di essere decisamente esaurita se fa scene per dormire!!!! m'inchino. anzi mi genufletto. anzi di più!!! :-D

      Elimina
  3. adesso piango... : )
    anche noi siamo cosi'!!! a 33 mesi... : /
    cmq grazie!!! mi hai strappato un sorriso e sollevata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mal comune mezzo gaudio... o, in questo caso, mezzo mal di schiena per uno, ok? :-)
      io sinceramente non riesco a capacitarmene... credevo che massimo a un anno i bambini si regolarizzassero... poi ho rimandato al momento in cui sarebbe passato dalla culla al letto, poi ai due anni... adesso la mia sola speranza è la scuola, che inizia a settembre e dovrebbe imporci orari più spartani...

      Elimina
  4. :) ah, ah, ah... siam tutte messe abbastanza bene allora!
    Noi la teniamo nel lettino di fianco al letto, quando si sveglia si lancia da noi e dorme con noi (lei, noi si inizia a soffrire)!
    E ora ci prepariamo al passaggio di stanza, prima o poi ce la faremo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. noi non abbiamo risolto... ma in bocca al lupo!!! :-)

      Elimina
  5. Ahah!! Le vignette sono perfette!! E te lo dice una che le ha provate tutte (le posizioni) ma con scarsi o nulli risultati: fino ai 4 anni la durata media del sonno (a singhiozzo) è stato di 3 -4 ore per notte....per fortuna le cose sono poi migliorate, altrimenti non sarei qui a raccontarlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tu mi terrorizzi, sul serio!! :-D prima quando mi hai detto che il tuo bambino con insospettabile talento musicale si è trasformato in un adolescente batterista, poi adesso che hai nominato l'innominabile, ovvero QUATTRO anni di sonno interrotto!!! questo è terrorismo psicologico!!!! ;-P

      Elimina
  6. Ma perché lo dovete addormentare voi? Io esco dalla stanza che i bimbi sono svegli, e si addormentano da soli!

    RispondiElimina
  7. Io, già lo sai perché ne abbiamo parlato, lascio Sara sveglia che si addormenta da sola, e sono una di quelle coperte dalla tua verde invidia... vabbè il verde mi piace! [:oP]... La formula giusta non la conosco, so solo che lei è abituata [o l'abbiamo abituata? boh] così da quando aveva 4 mesi e la mia schiena, le mie braccia e il mio collo erano entrati in sciopero.
    Sei unica per come riesci ad ironizzare e a trovare il lato comico della cosa, che in queste situazioni non c'è poi tanto da ridere... a partire dal mal di schiena, finendo con il logorio dei nervi.
    Sono bellissime anche le tue risposte ai commenti!
    Ma abbi fiducia... finirà, e mi auguro prima dei 4 anni, molto prima!

    Dai Tommi... DORMI! :o)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ te e a silvia: avevo premesso che lo abbiamo abituato male fin dall'inizio.
      credo che non c'abbiamo nemmeno mai provato, quando era piccolo, ad andarcene dalla stanza e lasciarlo addormentarsi da solo.
      quando abbiamo iniziato a provarci era troppo grande e ormai troppo abituato alla nostra presenza per cui o urlava come un pazzo finchè non t'impietosivi (o ti scoppiavano le orecchie) e tornavi in camera sua a fare l'assistenza-nanna, oppure, molto semplicemente, restava lì ad occhi spalancati ad aspettarti, canticchiando tra sè, per mezz'ore intere. credo sia successo due o tre volte in due anni e mezzo, e per puro caso, che si sia addormentato da solo!!!

      Elimina
    2. Io consiglierei quel libro di cui parlano tutti male e che io invece ho adorato: http://mammabook.blogspot.de/2011/07/fate-la-nanna.html
      Dopo aver capito che errori facevo con il primo, con la piccola non ho nemmeno avuto bisogno di applicare nessun metodo, è andata da sè!

      Elimina
    3. Non credo proprio l'abbiate abituato male, i bambini sono il prodotto della nostra storia evolutiva e per i primi anni è giusto che esigano che i genitori non si allontanino troppo, è il loro istinto di sopravvivenza!! Poi in ciascun bambino quest'istinto è più o meno forte e magari si innescano altre dinamiche come l'ansia da separazione ma è comunque normale. E' più strano il bambino che dorme da solo da subito. Lo stesso Estivill ha dovuto rinnegare "Fate la nanna", per cui non lo consiglierei...

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...