sabato 4 maggio 2013

AMARCORD: Gigino e Gigetto

Questa volta l'amarcord viene da lontano. Dallo zio di mia mamma, per la precisione, che glielo faceva quando era piccola e vivevano tutti insieme in un podere circondato da galline, pecore e vacche maremmane. Mia mamma sospira ancora, al ricordo, e non ha proprio resistito alla tentazione.
Per cui è con un bucolico senso di nostalgia che vado a presentarvi, per allietare con poco, anzi pochissimo, il vostro fine-settimana, quei due mirabolanti acrobati di...


Gigino e Gigetto sono davvero a buon mercato. 
Bastano due pezzettini di scotch di carta e le vostre mani. 
Si disegnano sullo scotch due faccine (a proposito, come faceva lo zio di mia mamma nei primi anni '60?!?) e si attacca lo scotch sulle unghie dei vostri indici. A quel punto si fanno oscillare gli indici in su e in giù, alternativamente, cantilenando:


 "Gigino e Gigetto vanno sul tetto, vanno sul tetto e voooola Gigino (e qui si alza, di scatto, una mano, nascondendo l'indice e tirando fuori il medio, in modo che quando la mano torna giù, la faccina sullo scotch non si vede più) ... dov'è Gigino? Gigino è sul tetto... e Gigetto? Vooola Gigetto!!!"  E si fa la stessa cosa con l'altra mano. A questo punto i due acrobati sono scomparsi e il duenne perplesso si domanda come faranno a tornare coi piedi per terra.
Come? Così: "Gigino e Gigetto sono sul tetto, vanno nel letto, sceeeende Gigino (e si ri-alza su la mano nascondendo il medio e tirando fuori l'indice) e sceeeende Gigetto..." (idem con l'altra mano).


La filastrocca è un optional (nel senso che potete cambiarla come volete, è solo il fatto di "far sparire" i due personaggi che importa) e, come vedete, il gioco è di una demenza quasi imbarazzante, ma al mio due-trenne è piaciuto moltissimo. E - forse questo potrei anche ometterlo, per riguardo alla sua reputazione - il trucco non l'ha proprio capito. 
Probabilmente con bambini un po' più grandi o un po' più svegli questo giochino non funziona, ma provate lo stesso a invitarli sulle vostre mani... Gigino e Gigetto pesano poco e sorridono tanto! :-D

Buon finesettimana a tutti!!

13 commenti:

  1. Questo è un classico che non passa mai di moda, grazie per avercelo ricordato! Solo che mi sa che la sua buona riuscita dipende dall'abilità del narratore... ehmmm, forse io non sarei granchè!

    RispondiElimina
  2. anch'io mi ricordo gigino e gigetto, me li faceva mia madre ma senza facce...guai a sporcarsi le mani! io l'ho fatto a loro disegnandomi le facce sulla falangetta (l'ultima vicino all'unghia si chiama così?) e ci sono un sacco di versioni, i miei andavano a "spassetto", una mia amica la sa diversa ancora ma non mi ricordo...

    RispondiElimina
  3. Non ci crederai ma appena due ore fa ho giocato a gigino e gigetto con il mio treenne e si è divertito tantissimo!!! Riminescenze della nostra infanzia??!!! Notte Francesca!

    RispondiElimina
  4. mia nonna mi faceva questo gioco quando non mangiavo...

    RispondiElimina
  5. :-D è fantastico che questi amarcord non siano affatto dimenticati!!!
    io invece lo avevo sepolto nelle pieghe della mia memoria e solo quando mia madre l'ha fatto al nano, lo scorso fine-settimana, è riemerso!!! neanche trent'anni e soffro già di demenza senile, perdonatemi... :-P

    RispondiElimina
  6. sono cresciuta a Gigino e Gigetto e l'ho anche riproposto ai figli quando erano piccini...da noi si è sempre direttamente disegnato sulle dita

    RispondiElimina
  7. Anche io faccio questo gioco con Sara, disegnando semplicemnte le faccine di gigino e gigetto [che io pronuncio giGGino e giGGetto :oP] sulla punta dei due indici... è bellissimo lo stupore di Sara quando vede sparire a turno i due bimbetti, che, invece, quando cerca di farlo lei restano irrimediabilmente al loro posto!

    A me lo face una zia, mettendosi due elastici colorati intorno al dito, anche se io ero fore già troppo grande e sgamai subito il trucchetto, tanto che quando l'ho fatto a Sara la prima volta dubitavo che funzionasse e che lei non capisse... e invece la diverte ancora moltissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. confesso: io dico GGiGGino e GGiGGetto!!! :-D

      Elimina
  8. E io non conoscevo Gigino e Gigetto!!! Stasera propongo!Anche perché, e la reputazione già compromessa vada a farsi benedire, credo proprio che il quasi treenne ci cascherà in èpieno! Ti farò sapere, grazie dell'idea! Evviva l'amarcord!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no!!! proprio tu non lo conoscevi?!? quasi non ci credo... fammi sapere!! :-D

      Elimina
  9. Ma che amore, mai sentita nemmeno io! Però ci vuole il video esplicativo...

    RispondiElimina
  10. oh lo faccio anche io che bello rivederlo qua!!! ai miei bimbi piace tanto...pensano io sia magica!!

    RispondiElimina
  11. Carinoooo!!! Io non lo conoscevo, ma anche noi giocavamo disegnando le falangi. Ma così è molto più rifinito. Mi piace!:-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...