venerdì 13 dicembre 2013

RICETTA natalizia: biscotti 'MBRIACHELLI dalla nonna di un'astemia


Nuova ricettina del finesettimana, che se avete tempo (beate voi!) potete provare a fare coi nani in questi lunghi pomeriggi di dicembre.
La ricetta viene direttamente dal librone di mia nonna e sono i biscotti che lei tradizionalmente fa per Natale. A noi piacciono così tanto che iniziamo a farli a ottobre e finiamo a marzo, ma questa è un'altra storia.
Sono leggerissimi (né uova, né burro) e veloci da preparare (veloci per essere dei biscotti, intendo!), vanno benissimo per gli intolleranti al latte e, nonostante il nome, vanno benissimo anche per gli astemi tra cui - aimè - rientra ormai anche la sottoscritta.

Aprite il frigo, preparate la spianatoia e cominciate! :-)

Ingredienti (per TANTI biscotti... ma le dosi di mia nonna non sono esattamente da nouvelle couisine):
600 g di farina, 1/4 litro di vino bianco (ma anche rosso va bene), 125 ml d'olio, 1 bicchierino di liquore, 300 g di zucchero, scorza grattugiata di mezzo limone, 50 g di noci tritate, 20 g di cacao amaro, 30 g di cioccolato fondente a scaglie, 1/2 cucchiaino di cannella (ma se vi piace abbondate pure!) e 10 g di bicarbonato.

Come fare:
Fare una fontana con la farina e aggiungere il vino mischiando con la forchetta. Aggiungere l'olio e il liquore, continuando a mescolare. 
La pasta diventerà presto solida e vi sembrerà di non riuscire ad amalgamare a questo punto tutti gli ingredienti solidi, ma abbiate fede e aggiungeteli, uno alla volta. 
Se alla fine la pasta risulta troppo appiccicosa aggiungete un po' di farina, ma mi raccomando non esagerate: si lavorano benissimo anche così e aggiungendone troppa poi rischiano di diventare duri.

Prendere un po' di pasta e fare un lombrico di circa 1-1,5 cm di diametro (non c'è bisogno di infarinare la spianatoia). Schiacciarlo leggermente con la forchetta (del tutto facoltativo, solo per lasciare le impronte dei denti), e tagliarlo poi in segmenti di 5-8 cm di lunghezza... o quanto volete!
Rovesciare poi i biscotti sullo zucchero, in modo che questo ci rimanga appiccicato su un lato, e distribuirli su una teglia imburrata e infarinata (ovviamente vanno poggiati sul lato non zuccherato... c'è bisogno di dirlo?!?).
Cuocerli a 170°C x 10-15 minuti (non di più, anche se vi sembrano troppo morbidi quando li sfornate, poi si induriscono) e lasciateli raffreddare su un panno. 
Resistete alla tentazione di mangiarli da bollenti e aspettate: dopo sono molto più buoni!! 


Buon appetito e buon finesettimana a tutti!! :-)

3 commenti:

  1. La ricetta della nonna mi sembra perfetta! E se lo dici tu, che sei astemia, ti crediamo! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa è quella originale tratta dal "librone"... poi lei spesso la fa a memoria, ma con questa si va sul sicuro!! :-P

      Elimina

  2. Gnam gnam...sembrano i dolcetti giusti da preparare per i nonni di folletta e gnometto...proviamo e poi ti faremo sapere;-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...