lunedì 25 maggio 2015

Strisce: L'insostenibile IRREQUIETEZZA dei secondi

Non per scadere nel luogo comune, ma quelli che dicono che "i secondi sono più svegli" hanno ragione. 
Almeno qui da noi. 
E sempre se per "più svegli" intendono "quasi ingestibili".
Così, tra tentativi di evasione da un seggiolone considerato sicuro come un penitenziario, bernoccoli a profusione e dispetti mirati specificatamente a mandare fuori di testa il precisino di casa, 
noi abbiamo scelto di prenderla a ridere. Per non piangere.
Perché anche quando primi e secondi fanno comunella, il risultato non cambia. Un gran casino. 
E ti pareva.

E non aggiungo altro.
Buon lunedì! :-D

mercoledì 13 maggio 2015

L’ITALIA a PICCOLI passi: il PARCO DEI MOSTRI di Bomarzo

Faccio outing: sono una pigra. Una pantofolaia, una che passerebbe il finesettimana spalmata come maionese sopra il divano a leggere cinque libri uno dopo l'altro, sopravvivendo a forza di cibo spazzatura per non dover alzarmi a cucinare. Una che quando deve andare da nonni inizia ad avere il mal di stomaco una settimana prima, solo al pensiero delle valige.

Questa primavera però, complice un sole splendido che ammicca e ti trascina fuori casa per forza, abbiamo deciso di darci un taglio. 
Anche perché da queste parti parlare di riposo nel weekend è come avvistare un ufo o cercare di pescare una balena con mosche da trota. Non abbiamo i mezzi, proprio. 
Quindi tanto vale mettere a frutto il nostro attivismo forzato per scoprire angoli d'Italia sempre nuovi, a misura di bambino ma anche no, che se un vestito non è nato "taglia 4 anni" puoi comunque adattarlo e farglielo andare bene, non so se mi sono spiegata.

Una delle tappe che vi vogliamo mostrare è qualcosa di noto e arcinoto per chi, come noi, è nato nel viterbese e dintorni, ma vale un viaggio, insieme alle altre cose belle della Tuscia, anche per chi viene da lontano. Sto parlando di un eclettico, mostruoso, sorprendente Parco dei Mostri!

giovedì 7 maggio 2015

Esercizi di scrittura free-printable: le PAROLE DISEGNATE

Regalino free-printable per il fine-settimana...


...per i nani che iniziano a scrivere,
per quelli che vedono lettere e parole dietro ogni figura,
 quelli che tengono bene la penna e quelli che devono ancora imparare,
quelli che mischiano colori e parole,
 quelli che sbagliano ma confidano nel potere salvifico del bianchetto,
quelli che sbagliano, sbagliano e poi riprovano.

Qui sotto le schede da scaricare e stampare. Buona scrittura a tutti! :-)

lunedì 4 maggio 2015

Homemade Toys: le CARPE volanti

Buon lunedì a tutti! Come è andato il vostro fine settimana?
Noi abbiamo trascorso anche questa domenica nelle strade e piazze di Firenze, seguendo l'ambizioso obiettivo di esplorarle e godercele tutta, settimana dopo settimana.

Il progetto del lunedì è però dedicato a qualcosa di esotico che, per ragioni del tutto sconosciute, mi ha sempre attirato moltissimo...


Le carpe volanti (o "koinobori" in Giappone, da dove provengono) vengono realizzate per la festa dei bambini, il 5 maggio, e vengono appese fuori dalle case, una per ogni bambino che ci vive.
Sono fatte di stoffa o di carta, leggere per nuotare nel vento. 

lunedì 27 aprile 2015

Il LIBRO TATTILE (ma non solo) per manine curiose

Chi mi conosce sa che fare foto non è né la mia passione, né il mio forte. 
Per cui capirete come scrivere questo post mi sia costato un certo sforzo.
Eppure, senza un lungo e prolisso reportage fotografico, non avrei proprio saputo come spiegarvi la mia ultima, erculea fatica alla macchina da cucire...


Ovviamente di libri tattili se ne trovano tanti in giro, però a me andava di aggiungere elementi stimolanti in più - come bottoni, perline e strap che non si trovano ovviamente in libreria -, di raccontare una storia attraverso le pagine da toccare e soprattutto di fare qualcosa di personale, personalizzatissimo per la mia nanetta di 9 mesi, dalle manine e il sorriso sempre in movimento.

Se anche voi avete queste insane idee e insane passioni, 
se guardate la macchina da cucire con timore reverenziale e languido desiderio,
 se non avete paura di osare e di sbagliare (e io ho osato e sbagliato un sacco!)
se volete smaltire un po' di quei pezzi di stoffa che accumulate senza sapere come e quando potrete usarli...
allora questo è il progetto che fa per voi.
Non dico che è facilissimo. Ma passo dopo passo, è comunque, sicuramente fattibile.
Pronti? Via! :-)

giovedì 23 aprile 2015

Homemade Toys: il TEATRO di cartone

Che siate in piedi o seduti, comodi o di corsa, 
che siate novellini di drammi e commedie o abituè della prima fila
gentili spettatori, carissime spettatrici, 
perdete due minuti per lasciarvi conquistare dalla magia del teatro...

Io lo so che, se attore-sceneggiatore-regista è il vostro nano, non potrete proprio resistere...

Come al solito a voi toccherà la manovalanza bassa e quindi la costruzione del teatro stesso, ma non preoccupatevi, è roba da cinque minuti, quattro pezzi di cartone e due pennarelli...

giovedì 16 aprile 2015

Le strade dei nostri VIAGGI

Sono giorni strani questi.
Pieni di lavoro e sonno e fatica, con equilibri ancora da trovare tra un quattrenne estremamente geloso e una piovra di nove mesi che fa tutto suo, dai Lego alle mie braccia.
Giorni pieni di sole, finalmente, e trovarlo ancora alto e caldo alle otto di sera è un regalo bellissimo, una carezza, un abbraccio. Che canto camminando per la strada, dalla contentezza.
Giorni di ritorni a casa, ipotesi e progetti.

In tutto questo, il blog si è preso una pausa. Eppure di cose da raccontare ne avevamo tante.
Una è questa qui, nata come regalo di compleanno per il paterfamilias, che da sempre ha la passione per le mappe.

Questa, di mappa, è un po' particolare, perché non rispetta esattamente proporzioni e distanze, ma dilata oceani e spazi bianchi per far posto ai nostri ricordi: è la mappa dei nostri viaggi, dove annotare i posti dove siamo stati da quando ci conosciamo, il quando e il come. 
Lui avrebbe voluto dipingerla su tutta la parete e collegare ogni paese con una foto di quando ci siamo stati, ma la megalomania non trova spazi sufficienti, in questa casa, e molte altre cose richiedevano il loro spazio...

lunedì 23 marzo 2015

La GHIRLANDA di primavera (2015 edition)

La primavera 2015 per noi è iniziata in modo disastroso, con un febbrone da cavallo che ha colpito il nano e che non vuole ancora saperne di passare. 
In questi giorni di clausura forzata, preoccupazione e tachipirina come se fosse acqua, un po' di colore e di relax ce li siamo concessi con una ghirlanda allegra e a prova di nano: saluto alla primavera appena arrivata e una sentita esortazione fare il suo dovere, portando via virus, batteri e compagnia bella di cui, francamente, non se ne può più.
Ecco quindi a voi...